panini con le crocchè di patate rappresentano lo street-food più antico e tradizionale della città di Palermo.
Comunemente servite insieme alle panelle (quadratini fritti fatti con farina di ceci), sono molto popolari e piacciono sia ai palermitani stessi che ai turisti che vengono in vacanza a visitare la città.

Le crocchè venivano anticamente chiamate “Cazzilli”, per la loro buffa forma ma sono veramente buonissime e dal sapore scioglievole. Sono molto diverse dalle crocchette di patate comunemente vendute nei supermercati. Vediamo insieme come prepararle.

Per preparare i panini con le crocchè di patate innanzitutto lavate le patate e senza sbucciarle mettetele in una pentola capiente con abbondante acqua salata. Accendete il fuoco e lasciate cuocere a fiamma moderata fino a quando infilzandole con una forchetta sono cotte.

Una volta cotte, raffreddate le patate sotto l’acqua corrente e sbucciatele ancora calde. Passatele con il passapomodoro oppure con lo schiacciapatate, fino ad ottenere una purea liscia. Aggiungete solo un pizzico di sale alle patate e se lo gradite anche un trito di prezzemolo fresco.

Con le mani leggermente bagnate formate tante palline dalla forma allungata (come vedete in foto) e posizionatele su un piatto. Preparate adesso una leggera pastella con acqua e farina, che servirà per non far aprire le crocchè durante la frittura. E’ un passaggio importante.

Sciogliete la farina con l’acqua, fino ad ottenere una leggera pastella. Passate velocemente le crocchè una alla volta nella pastella e poi nel pangrattato. Ripetete l’operazione con tutte le crocchè e friggetele in abbondante olio di semi caldo. Salate leggermente in superficie, quindi mettete le crocchè nelle focaccine e servite con alcune gocce di limone… scopri i nostri prodotti

Acquista adesso un panino col la milza